Il pianeta si sta preparando al passaggio alla V° dimensione ma per fare questo salto è necessario che la coscienza collettiva faccia un’evoluzione.
Per aiutarci in questo percorso evolutivo gli Angeli hanno abbassato la loro frequenza per poter dare la possibilità a tutte le persone di entrare in contatto con loro e per farci stabilire questo contatto, gli Angeli, lasciano continuamente segnali della loro presenza intorno a noi. Non a caso ho scelto la piuma come simbolo del mio brand: trovare una piuma in luogo dove la sua presenza può risultare insolita è un chiaro segno di presenza angelica!

Devo confessarvi che ci ho messo un po’ ad accorgermi della presenza di questi meravigliosi Esseri Celesti. Non vedevo i segnali che seminavano lungo la mia strada e per aiutarmi mi hanno teso un tranello. Si, si un vero e proprio tranello! Sorrido sempre divertita quando racconto che ho iniziato a prestare attenzione al mondo degli Angeli perché mi sono innamorata di una linea di gioielli! Una volta catturata la mia attenzione mi hanno insegnato il loro nome, le loro qualità, i colori, i simboli e molto altro. La cosa buffa è che lo specchietto (i gioielli) che avevano usato per catturare l’allodola (io) una volta raggiunto lo scopo che loro avevano prefissato ha perso significato. Dalla prima volta che sono entrata in contatto con loro tutto ha assunto una forma diversa, di pura gioia, di richiesta  continua di quell’abbraccio di cui, una volta provato, non puoi più fare a meno!

Ma torniamo ai segnali. Come dicevo prima la piuma è il simbolo per eccellenza ma non il solo: avvistare libellule, farfalle, e comunque animali in luoghi dove è insolito che possano stare, è segno di presenza angelica; percepire improvvisamente un profumo, più comunemente di rosa, magari in pieno traffico in città, dove il nostro olfatto non percepisce certo odori gradevoli, può essere un altro segnale! E poi ancora, la temperatura del corpo che cambia repentinamente senza motivo, quindi percepire calore o una sensazione di freschezza come un venticello estivo che ci accarezza vuol dire che un Angelo è vicino a noi. Naturalmente questi sono solo alcuni e tra i più comuni segnali ma il Sussurro degli Angeli  può manifestarsi in tanti altri modi unici e originali.

Per essere certi si tratti di energie angeliche, quindi positive e portatrici di pura luce, dobbiamo far attenzione alle sensazioni che proviamo: quando uno o più Angeli provano ad entrare in comunicazione con noi siamo immersi in una sensazione reale, inconfondibile e unica che è sempre accompagnata da gioia e amore incondizionato. Se al contrario nel percepire la presenza avvertite sensazioni di paura, d’irritazione o comunque emozioni lontane da ciò che ho descritto prima allora invocate immediatamente l’Arcangelo Michele o gli Angeli del Coro delle Potestà di proteggervi. (Questo è un aspetto molto importante al quale dedicherò più avanti un articolo.)

Quando iniziamo a pulire i nostri canali energetici permettiamo alle quattro chiarezze principali di aiutarci ad entrare in connessione con gli Angeli in modo chiaro, sicuro e inconfondibile, ma anche di questo vi parlerò più a fondo in un prossimo articolo. Nel frattempo rispolverate i vostri sensi, dedicate qualche minuto della giornata al silenzio e alla meditazione. Chiedete al vostro Angelo Custode di manifestarsi e poi osservate cosa accade.

Il mio Maestro di Kundalini Yoga diceva che la differenza tra la preghiera e la meditazione sta nel fatto che quando preghiamo siamo noi a parlare con l’Infinito, quando invece meditiamo è l’Infinito a parlare a noi.

Restate svegli e se volete scrivete nei commenti la vostra esperienza, sarò felice di leggere e rispondervi!

Leave a Reply